Huawei sta sviluppando il proprio sistema operativo alternativo

mesi fa abbiamo appreso che Huawei Technologies sta sviluppando il proprio sistema operativo alternativo, dal 2012 secondo Rapporti di South China Morning Post basati su fonti vicine l’operazione, che oltre a consentire il loro utilizzo su dispositivi mobili, potrebbe anche funzionare come un Tablet e sistemi desktop.

Il sistema operativo non è destinato a competere con i principali sistemi operativi desktop e mobili, ma piuttosto sarebbe un’alternativa, nel piano B, dove l’azienda è situata in scenari simili a quelli attualmente affrontando ZTE negli Stati Uniti che costringono a dispensare con Android sui propri dispositivi mobili.

In realtà, sono sei escluso mesi fa a fianco di ZTE, vendere mobile all’interno dei negozi delle basi militari.

Ora, veniamo a sapere via Itome che il Vice-Presidente di dispositivi mobili di Huawei, Bruce Lee, ha confermato alla piattaforma Weibo (“twitter” cinese) che l’azienda è sviluppare efficacemente, senza offrire più informazioni a questo proposito, nonostante la raffica di commenti, dove solo limitato a commentare che è in fase di sviluppo.

In questo modo, Huawei Technologies è preparato per i peggiori scenari che potrebbero essere, non avendo le proprie soluzioni sia a livello di hardware e software per essere in grado di continuare la produzione di dispositivi mobili quando già futuro utilizzare o Sistemi operativi fatti negli S.U.A. o Soc. UU .

Per ora basta aspettare pazientemente, che tiene con le pinze tutte quelle voci che potrebbero essere popping up non vi può essere certezza sui rapporti che passano attraverso la rete a questo proposito.